Ciao! Non puoi vedere “Facebook Pixel [noscript]” poiché hai scelto di disabilitare i cookies… niente paura!!! Clicca qui: Voglio.

Uccelletti per le feste (li cillitte)Oggi vi presentiamo una versione rivisitata de "li cillitte de Sand’Andonie”, gli “uccelletti di Sant’Antonio” che solitamente vengono preparati in onore della festa del Santo. Questi dolcetti tipici sono ripieni di marmellata e caratterizzati dalla forma di “uccelletto”.Li ha realizzati per noi mamma Emilia, sapiente maestra della cucina abruzzese in una versione rivisitata per banchetti, cerimonie e feste dal sapore tutto abruzzese.Attenzione! Vi diamo la ricetta come ve la darebbe una vera mamma abruzzese, con le sue famose dosi "a ucchije" ma vi promettiamo che appena possibile faremo un mini tutorial con le dosi precise. Continuate a seguirci!
Crema pasticcera con Tatù e RatafiaOggi vi proponiamo un dolce semplicissimo realizzato con due prodotti che hanno una storia da raccontare: Tatù e RatafiaIl Tatù, dolce tipico di Bisenti, un paese di 2000 persone. La storia narra che questo biscotto sia stato ideato in tempi medievali da un pasticcere di corte in occasione di un matrimonio di un membro della nobile famiglia degli Acquaviva.La Ratafia è un liquore a base di amarene e di vino rosso ottenuto da uve del vitigno Montepulciano. C’è chi ritiene che questo nome sia da collegare con l’espressione latina "Ut rata fiat" che veniva utilizzata quando si siglava un accordo, in quanto sta a significare ‘ratificato’. Altri invece sostengono che il termine originario sia "Pax rata fiat" (‘la pace è fatta’) che veniva impiegata in contesti militari quando i capi siglavano un’intesa tra due forze nemiche. In tutti i casi questo è un liquore che sancisce un accordo, che sigla una pace e che riporta armonia. Un buon motivo per gustarlo, specialmente in compagnia.
Cheesecake al cucchiaioCerchi un dolce fresco per l'estate? Oggi per la rubrica "Abruzzo in Cucina", Clo Foodblogger ha realizzato una cheesecake al cucchiaio con frutta fresca e confettura extra di uva e mele cotogne.Prova anche tu a realizzare il dessert ideale per l'estate scegliendo una delle nostre buonissime confetture e la frutta fresca che più ti piace.
Insalata di ceci e cozzeIl caldo è arrivato e non c'è niente di meglio di un piatto freddo come una buona insalata di ceci. Oggi la prepara per noi Clo Foodblogger, in un gustoso abbinamento con le cozze. Un piatto colorato con ingredienti genuini. Una video ricetta passo passo per esaltare al meglio tutto il gusto dei ceci dell’Azienda Partenopea, coltivati senza l'uso di sostanze chimiche sulle nostre colline teramane.
Polpette di Ceci (fritte e al forno)I ceci dell’Azienda Partenopea vengono selezionati a mano uno a uno, per garantire l'omogeneità. Sono ottimi per zuppe e minestre, semplicemente conditi con un ottimo olio extra vergine di oliva oppure possono essere utilizzati per ricette originali.Oggi la nostra Dina ci prepara delle polpette di ceci semplici da preparare ma gustose. In doppia versione: al forno per una cena diversa e fritte per l'aperitivo!
Insalata di ceci vegetarianaOggi vi proponiamo una ricetta fresca ed estiva da preparare con tutti gli ortaggi che avete in frigo ed i nostri buonissimi ceci, ricchi di fibre, vitamine e proteine. Perfetti per un piatto vegetariano ma completo!I ceci dell’Azienda Partenopea vengono selezionati a mano uno a uno, per avere omogeneità tra di loro. Scopriamo insieme come la nostra Dina li ha utilizzati in cucina.
Insalata estiva di farro intero perlatoIl farro è considerato il padre del nostro frumento, usato in epoca romana. Sostituito da colture più redditizie negli anni passati, ora è tornato nelle nostre tavole come simbolo di sana alimentazione. Un prodotto sano e genuino che non necessita di ammollo prima di essere cucinato. Oggi Clo Foodblogger lo utilizza per preparare una freschissima insalata estiva, perfetta da portare ad un picnic o al mare.
Pane di farro in cassetta (senza impasto)Quante volte avete pensato che fare il pane in casa sia difficile? La ricetta di questo pane di farro in cassetta è facilissima perchè "senza impasto".Un pane realizzato con la farina di farro, valida alternativa alla farina di grano duro e macinata a pietra senza uso di prodotti chimici. Scopriamo subito la ricetta!
Tagliatelle al tartufo frescoLe tagliatelle ed il tartufo sono un connubio perfetto, specialmente se la pasta è fatta in casa. L'azienda Tassoni Tartufi propone tartufo freschissimo esclusivamente nei periodi dell'anno riservati alla raccolta, ma realizzano un ampio ventaglio di prodotti derivati come il tartufo in salsa, macinato o a fette. Materie prime selezionate lavorate secondo la tradizione, pronte per voi. Scoprite come realizzare queste tagliatelle al tartufo seguendo la videoricetta di Clo Foodblogger!
Plumcake marmorizzato con farina di farroOggi vi presentiamo un dolce sano e genuino a base di farina di farro e con olio extravergine d'oliva, perfetto per la colazione o lo spuntino. Una ricetta semplicissima senza molto zucchero e con un pizzico di cacao che piace a grandi e piccini.La farina di farro tipo 2 di varietà triticum dicoccum è una valida alternativa alla farina di grano duro. Può essere utilizzata per prodotti da forno come pizza, pane, biscotti, pasta frolla e dolci, ma anche per realizzare la pasta fresca.Questa farina macinata a pietra senza uso di prodotti chimici, ha un basso contenuto di glutine, è molto digeribile, ricca di vitamine e di proteine più digeribili ed è a basso indice glicemico.
Casarecce al farro con fave, guanciale e pecorinoFinalmente siamo nel periodo delle fave! Chi almeno una volta non ha fatto il classico sdijuno abruzzese con pane, olio, fave e formaggio? Lo sdijuno è una sorta di aperitivo contadino che facevano i nostri nonni a metà mattinata per avere le energie per il lavoro nei campi! Oggi utilizziamo le fave ed il pecorino insieme al guanciale per condire delle ottime casarecce di farro. Una pasta con lavorazione artigianale, trafila al bronzo ed essiccazione lenta. Questo particolare tipo di farro ha un basso contenuto di glutine, molto digeribile, ricco di vitamine e di proteine più digeribili ed è a basso indice glicemico.
Bocconotti di Montorio al VomanoAncora una ricetta dal libro di Mariarosa Dei Svaldi, "La ricetta favolosa"! Oggi parliamo dei bocconotti montoriesi, un dolcetto tipico di Montorio al Vomano in provincia di Teramo. Per prepararli vanno utilizzate delle formelle metalliche che nella zona vengono ricavate dagli artigiani partendo dalle latte di olio o caffè.
Sassi d’Abruzzo (mandorle interrate abruzzesi)Le mandorle interrate o atterrate abruzzesi, meglio conosciute come “sassi d’Abruzzo”, sono delle mandorle ricoperte di zucchero facilissime da realizzare e ancor più veloci da mangiare: una tira l'altra! Vengono realizzate soprattutto nei periodi di festa, e possono essere un pensiero carino da regalare magari assieme ad un buon vino cotto o un liquore. Scopriamo la ricetta dei sassi d'Abruzzo di Mariarosa Dei Svaldi che potete trovare nel libro "La ricetta favolosa"!
Gnocchi abruzzesi “Surgitt”Gli gnocchi in Abruzzo sono conosciuti come "li surgitt", in dialetto "topolini". L'origine del nome non è conosciuta, ma si pensa che, essendo i nostri gnocchi molto più piccoli di quelli del resto d'Italia, allora sono stati rinominati "surgitt" (piccoli topi). Sono un vero e proprio piatto tradizionale, specialmente per la domenica. Si caratterizzano per essere di forma allungata e per il loro taglio obliquo. La ricetta che vi proponiamo è tratta dal libro "La ricetta favolosa" di Mariarosa Dei Svaldi.
Crema al cucchiaioOggi vi presentiamo un dolce facilissimo tratto dal ricettario "La ricetta favolosa" di Mariarosa Dei Svaldi: una crema al cucchiaio da arricchire in mille modi e gustare a merenda. Richiede pochissimo tempo per prepararla ed è molto semplice, a realizzarla per noi sono stati Dina e Lorenzo.
Pizza di Pasqua (o Spianata) AbruzzeseLa pizza di Pasqua o spianata è un antico dolce della tradizione teramana. Infatti, con pochi e semplici ingredienti si riusciva a creare una vera delizia da riservare per un momento di festa come la Pasqua. La sua preparazione a base di semi di anice è rimasta invariata, salvo l'aggiunta facoltativa di canditi ed uvetta.La spianata viene preparata durante la Settimana Santa per poi essere portata in chiesa per la benedizione durante la Veglia di Pasqua del Sabato Santo. Secondo la tradizione, la pizza Di Pasqua benedetta è alla base della colazione del giorno di Pasqua insieme a salame casareccio, uova sode e mazzarelle. Per i più piccoli invece può essere accompagnata anche dalle uova di cioccolata. Nella tradizione è un grande momento di convivialità per parenti e amici che si riuniscono per interrompere il digiuno pasquale (noto come "sdiuno") iniziato il Venerdì Santo.Quest'anno, dove l'essere uniti fisicamente non è possibile, vogliamo darvi la ricetta della signora Emilia per provare a preparare la vostra pizza di Pasqua. Così saremo uniti, a distanza!
Zuppa di lenticchie, gamberi e pancettaLa ricetta di oggi ha come ingrediente principale le Lenticchie di Santo Stefano di Sessanio (Aq), località ai piedi del Gran Sasso d'Italia. Riconosciute come presidio slow food, si distinguono dalle altre lenticchie per la forma piccola, il colore scuro e per la modalità di cottura (direttamente in acqua fredda e senza ammollo). Molto saporite, si abbinano perfettamente a questo connubio terra-mare che propone la nostra Clo Foodblogger.
Scrippelle arrotolate per la merendaLa ricetta che vi proponiamo oggi è tratta dal libro "La ricetta favolosa" di Mariarosa Dei Svaldi che ci propone delle scrippelle perfette per la merenda. Le scrippelle sono un gioiello tipico della cucina abruzzese e teramana soprattutto, basti pensare alle famose scrippelle 'mbusse o al timballo teramano. Oggi le vediamo in una versione senza uova, buonissime da mangiare così oppure farcite con della marmellata. Una ricetta semplice e veloce, perfetta da realizzare in compagnia dei vostri bambini, come hanno fatto Dina ed il suo Lorenzo!
Pasta e Fagioli lightI legumi si dice che siano la carne dei poveri, grazie alle loro proprietà nutrizionali ed il costo ridotto. La pasta e fagioli è infatti un piatto ricco e genuino, tipico della tradizione contadina e pastorale. Realizzato con pochi semplici ingredienti di alta qualità provenienti dai nostri territori, è la zuppa per eccellenza sulle tavole abruzzesi. Per arricchire questo piatto si possono aggiungere prosciutto o cotiche, ma oggi vi presenteremo una pasta e fagioli in versione light, adatta anche ai palati vegetariani e vegani.
Uovo in Purgatorio con salsa M’Briadoria"L'ov mbriadoria", cioè l'uovo in Purgatorio, è una ricetta abruzzese tipica della zona di Penne. Noi l'abbiamo realizzato con la Salsa M'Briadoria Collemaggio dell'Azienda agrituristica "Agriturismo Cignale", una salsa pronta a base di pomodoro a pera d'Abruzzo, perfetta anche sulla pizza o per condire la pasta. Una ricetta semplicissima, che affonda le sue radici nella tradizione povera contadina ma che resta sempre un grande classico.

0
    0
    Carrello
    Il carrello è vuotoTorna al negozio


    Questo sito utilizza i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.
    Se sei d’accordo nel loro uso clicca su accetta e leggi la nostra Privacy & Cookies Policy


    Ciao! Non puoi vedere “%SERVICE_NAME%” poiché hai scelto di disabilitare i cookies… niente paura!!! Clicca qui: Voglio.